Venerdì 18 febbraio 2022

Dai Balcani alla Spagna

Quintetto Alkord

Quando: Venerdì 18 febbriao 2022, ore 20.45
Luogo: Auditorium Burovich, Sesto al Reghena
Ingresso: Libero su prenotazione

Descrizione: DAI BALCANI ALLA SPAGNA

ALKORD musiche nelle suggestioni del Mediterraneo Alberto Capelli, chitarra flamenca, composizione Eugjen Gargjola, violino Silvia Dal Paos, violoncello Gabriele Rampi, contrabbasso Stefano Rapicavoli, batteria Alkord, primo quintetto flamenco-jazz fondato in Italia da Alberto Capelli, è un ensemble multiforme dal grande spirito comunicativo. Nelle sue corde vibrano l’imprevedibilità dell’improvvisazione, la densità del tessuto scritto, la forza e l’originalità della modernità. La musica che Alkord produce è assolutamente condivisibile eppure interroga sul mistero della fonte che la genera; jazz, flamenco, minimalismo, progressive rock e musica classica contemporanea sono solo lievi tracce da seguire per condividerne il senso. Le innumerevoli corde del quintetto possono cantare con infinita dolcezza oppure marcarsi in strette evoluzioni percuotendo e percorrendo ostinatamente le tastiere. L’accostamento di musicisti classici a musicisti moderni allarga la tavolozza espressiva e permette di curare il dettaglio espressivo insieme a quello emozionale, in una dimensione cameristica di grande suggestione. Una musica densa, nuova, diversa.

Programma

ALKORD
DAI BALCANI ALLA SPAGNA

Musiche nelle suggestioni del Mediterraneo
Alberto Capelli, chitarra flamenca, composizione
Eugjen Gargjola, violino
Silvia Dal Paos, violoncello
Gabriele Rampi, contrabbasso
Stefano Rapicavoli, batteria

Alkord, primo quintetto flamenco-jazz fondato in Italia da Alberto Capelli, è un ensemble multiforme dal grande spirito comunicativo. Nelle sue corde vibrano l’imprevedibilità dell’improvvisazione, la densità del tessuto scritto, la forza e l’originalità della modernità. La musica che Alkord produce è assolutamente condivisibile eppure interroga sul mistero della fonte che la genera; jazz, flamenco, minimalismo, progressive rock e musica classica contemporanea sono solo lievi tracce da seguire per condividerne il senso. Le innumerevoli corde del quintetto possono cantare con infinita dolcezza oppure marcarsi in strette evoluzioni percuotendo e percorrendo ostinatamente le tastiere. L’accostamento di musicisti classici a musicisti moderni allarga la tavolozza espressiva e permette di curare il dettaglio espressivo insieme a quello emozionale, in una dimensione cameristica di grande suggestione. Una musica densa, nuova, diversa.

Vuoi richiedere maggiori informazioni?

Chiama dal lunedì al venerdì dalle 14.00 alle 16.00

Invia un'E-Mail

Invia un SMS

+39 340 5433534

© 2022 Le Vie dell'Abbazia