Le Vie dell'Abbazia

Storie e dintorni di Sesto al Reghena

Vivi la tua esperienza lungo gli itinerari nella bellezza

Gli itinerari

Le immagini

Una panoramica sulle bellezze di Sesto al Reghena che circondano l’Abbazia 

L’Abbazia di Santa Maria in Silvis

La storia


L’abbazia di Santa Maria in Silvis venne fondata intorno alla prima metà dell’VIII sec.; nel maggio del 762 d.C. ricevette la donazione di tre nobili fratelli longobardi Erfo,  Anto, Marco, figli di Pietro, Duca del Friuli, e di Piltrude, alla quale seguirono numerose altre, che portarono i suoi possedimenti ad estendersi fino alla Valcellina, a Belluno, a Verona, e addirittura nelle Marche. 

Successivamente anche Carlo Magno confermò proprietà e privilegi dell’abbazia.

Scopri di più

Curiosità e tradizioni del territorio

Le tradizioni

Il presepe vivente

Ogni due anni, alla vigilia di Natale e nel pomeriggio di Santo Stefano, l’Abbazia diventa lo scenario assolutamente unico per la narrazione del Presepe Vivente. 

Più di duecento figuranti, oltre a decine di animali, fanno rivivere nel Borgo e nel Parco abba­ziale la Storia delle Storie; migliaia di visita­tori accorrono, attratti dalla suggestione del luogo, dai giochi di luci e dalla musica sacra.

La passione

Il Venerdì Santo degli anni dispari l'Abbazia diventa lo scenario della Passione di Nostro Signore. Con grande rispetto e fedeltà, vengono messi in scena gli episodi cruciali dell'Orto degli Ulivi, del Processo dinanzi al Sinedrio, del confronto con Ponzio Pilato, della Crocifissione e della Deposizione della Croce e nel Sepolcro. 

Approfondisci

Seguici su Instagram

#leviedellabbazia

© 2022 Le Vie dell'Abbazia