Itinerario 2

Paesaggi naturali e orizzonti aperti

Questo itinerario dall'abbazia sale verso nord, lungo le solitarie e bellissime "melmose", con panorami mozzafiato sul monastero; sconfina nel territorio di San Vito al Tagliamento per toccare la chiesetta di Santa Petronilla; rientra a Vissignano e San Rocco per attraversare i Molini Variola; tocca Ramuscello e la splendida Villa Freschi; attraversa Bagnarola e la piazza con la Chiesa di Tutti i Santi, per poi rientrare verso Sesto attraverso Versiola e una lunga strada bianca da cui si intravede la torre campanaria di Santa Maria.

Dati percorso

Difficoltà: Medio

Durata: 2h 45'

Lunghezza: 26 km

Da fare: in bicicletta

Paesaggi naturali e orizzonti aperti

Questo itinerario si perde tra antiche chiesette votive, mulini e ville venete,consentendoti di scoprire anche i borghi di Bagnarola, Ramuscello e Versiola.

Attraversato il Reghena, e lasciato alle spalle il rombo del salto d’acqua, si percorreil borgo fino al limitare del centro storico più antico.

Da qui, via Verdi, a destra,ci invita a inoltrarci nella campagna friulana, nella quale ci addentriamo semprepiù lungo via XXX Aprile: eccoci nelle Melmose, dove lo sguardo per chilometri incontra solo corsi d’acqua, campi coltivati e un bel maneggio. Il primo borgo chesi incontra è Savorgnano, già in Comune di San Vito al Tagliamento. La segnaleticaci porta in pochi istanti alla Chiesetta di Santa Petronilla, spazio speciale sottratto al divenire del tempo. Tornati a Savorgnano, si percorre la pista ciclabilefino a Vissignano.

La Chiesetta di San Rocco, a sinistra, ci indica che dobbiamo prendere l’omonima via, che percorriamo incantati dai Molini Variola. A sinistra,lungo i Viali, saliamo a nord fino a Ramuscello. All’altezza della Cantina Sociale (in stagione il profumo è inebriante) prendiamo a sinistra via Mazzini e, a destra via Ramuscellutto. Al centro del borgo pieghiamo a sinistra per via Risorgimento epoi, percorsa via Casali, ci imbattiamo nella bellissima e monumentale Villa Freschi.

Da qui prendiamo la strada del ritorno, attraverso via Piramidi e via MonteSanto. Dopo il cimitero, destra/sinistra per arrivare all’isolato e pittoresco BorgoSiega. L’omonima via ci porta, attraverso via Borgo di Sotto, al centro di Bagnarola, dove è d'obbligo visitare la Chiesa di Tutti i Santi.Le insegne per Versiola e una strada di pochi chilometri ci portano in quella tranquilla località. Poco dopo il centro della frazione, si piega a destra per via Bosco,e poi a sinistra per via Mielma e via Trieste.

E siamo pronti a riabbracciare Santa Maria e il Borgo Abbaziale.

Sei vuoi noleggiare le biciclette clicca QUI e scorri fino al servizio di noleggio!

  • Abbazia di Santa Maria in Silvis
  • Le "Melmose"
  • Santa Petronilla
  • San Rocco e i molini Variola
  • Ramuscello e Villa Freschi
  • Borgo Siega
  • Bagnarola e la Pieve di Tutti i Santi
  • Versiola

I panorami lungo il percorso

Punti di interesse

Scopri il percorso

La mappa

Ulteriori informazioni

Periodo consigliato: tutto l'anno

Scopri gli altri itinerari

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

© 2022 Le Vie dell'Abbazia